Proprietà e utilizzi dello zenzero

0
19

Oggi parliamo dello zenzero: da sempre utilizzato nell’alimentazione orientale per condire piatti e preparare bevande, nel Nord Europa il suo impiego è tipico per la preparazione dei biscotti natalizi. Pian piano anche in Italia questa straordinaria radice sta facendo la sua comparsa, grazie ai suoi numerosi utilizzi sia in cucina che nella preparazione di rimedi naturali per curare e prevenire svariati malanni.

Le proprietà e gli utilizzi dello zenzero sono innumerevoli, e introdurlo nella dieta quotidiana può apportare moltissimi benefici. Se non sai come fare per assimilare questa radice, ecco alcuni suggerimenti:

1) GINGER DRINK: lo zenzero è ottimo per la preparazione di tisane in autunno e in inverno per favorire la digestione, ma può essere utilizzato anche per la preparazione di una bevanda rinfrescante per la stagione primaverile ed estiva.

2) CONDIMENTO PER INSALATE: lo zenzero essiccato in polvere o tritato fresco e lasciato marinare in un po’ di succo di limone è un fantastico condimento che darà gusto e vivacità alle vostre insalate.

3) ZENZERO CANDITO CONTRO IL RAFFREDDORE: se il gusto dello zenzero al naturale non vi piace molto, potete provare la versione candita, utile da assumere in caso di tosse e mal di gola!

Ma quali sono i benefici della radice di zenzero?
Lo zenzero ha ottime proprietà digestive e aiuta a combattere l’acidità di stomaco, perché è un antisettico naturale con potere cicatrizzante. Inoltre contrasta la presenza dell’helicobacter, un batterio responsabile di reflussi gastrici, gastriti e cattiva digestione.
E’ utile anche in caso di ustioni ed eruzioni cutanee come l’herpes, poiché ha proprietà lenitive e favorisce la cicatrizzazione. Assunto sottoforma cataplasmi o decotti, combatte efficacemente mal di denti e mal di testa.
Inoltre aiuta a sconfiggere il mal di gola anche nelle sue formi più gravi, come faringiti, laringiti e tracheiti.

Come tutte le piante officinali, anche lo zenzero ha alcune controindicazioni da tenere presenti: la sua assunzione è sconsigliata nelle donne in gravidanza poiché il gingerolo può stimolare contrazioni uterine e la dilatazione.
Anche chi soffre di patologie cardiovascolari o di ipo o ipertensione dovrebbe consultare un medico prima di assumere questa spezia.
Vi raccomandiamo infine di non eccedere mai nelle dosi: un’assunzione elevata di zenzero può far perdere alla radice le sue proprietà lenitive e può causare fastidiosi effetti collaterali come stitichezza, aumento dei bruciori di stomaco e esasperazione di ulcere e gastriti.

Commenti

commenti