Sindrome da cambio di stagione: consigli e rimedi

0
5786

In questo periodo la pigrizia ti assale, hai le energie a terra, soffri d’insonnia e irritabilità? É molto probabile che tu soffra della sindrome da cambio di stagione!

Di seguito cercheremo di spiegare di cosa si tratta e come si può affrontare.

L’arrivo della primavera porta con sé sole, temperatura mite, aria nuova: tutto farebbe pensare alla rinascita del corpo e dello spirito; ma spesso può capitare proprio il contrario, le energie sembrano sparire, ci si sente sempre stanchi e affaticati.

sindrome da cambio di stagione1

Gli scienziati la chiamano SAD (Seasonal Affective Disorder), ma da tutti è conosciuta come sindrome da cambio di stagione; colpisce prevalentemente le donne, soprattutto al di sopra dei 50 anni, e per un periodo che può andare da una settimana a un mese rovina le notti e le prime giornate primaverili.

I responsabili di questo malessere sono gli ormoni, che risentono delle differenze di temperatura e apportano cambiamenti a livello del nostro organismo.

I sintomi da cambio di stagione creano una reazione a catena, ma non sono gravi; i cambiamenti atmosferici danno origine a un senso di spossatezza e l’allungamento delle giornate causa stanchezza che se trascurata può portare ad ansia e irritabilità.

Per superare il malessere, è sufficiente che il corpo si abitui, rinascendo, proprio come la natura.

Ci sono però alcuni accorgimenti che possono ridurre i sintomi, aiutando l’organismo a reagire e adattarsi più velocemente.

sindrome da cambio di stagione2

Primo fra tutti una sana attività fisica: sfruttare le giornate più miti e soleggiate per fare una corsa o una lunga passeggiata permetterà al corpo di riattivarsi e ritrovare le energie.

E se il tempo ancora non aiuta si possono fare degli esercizi in casa leggi il nostro articolo >> 5 esercizi per stare in forma a casa

Il movimento servirà non solo per risvegliare e tonificare il corpo, ma anche per aiutare il sonno: è scientificamente provato che chi fa attività fisica soffre meno di disturbi di insonnia.

Un’altra regola importante è legata all’alimentazione: no ai junk food, che affaticano l’organismo, sì agli alimenti ad alto valore energetico. Frutta e verdura di stagione garantiscono il giusto apporto di vitamine, minerali e sostanze ideali per il corretto funzionamento del metabolismo, mentre i legumi sono ottimi per l’energia e la vitalità.

Per saperne di più, leggi il nostro articolo >> Stanchezza primaverile: 5 alimenti per combatterla

Infine è positivo concedersi un po’ di riposo in più e qualche pausa rilassante, come bagni caldi per distendere la muscolatura.

L’atteggiamento mentale e il modo in cui affrontiamo la quotidianità sono altresì fondamentali: no ai lamenti inutili, sì alla positività!

Gli integratori del Laboratorio della Farmacia possono essere un’ottima soluzione in quei periodi in cui ti senti stanca o spossata e il tuo fisico richiede un piccolo aiuto in più >> Energy – Tono e vitalità 

Questo blog non è una testata medica. I contenuti del sito sono da intendersi a puro scopo culturale e informativo, e non hanno nessuna valenza medico curativa.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO