Stanchezza primaverile: 5 alimenti per combatterla

0
22

Aprile dolce dormire! La primavera è arrivata e ha portato con sé i classici sintomi da cambio di stagione: stanchezza, sonnolenza e scarse energie. Le cause sono varie, come gli sbalzi di temperatura e l’aumento delle ore di luce che scombussolano i nostri ritmi circadiani, ma anche il risveglio del nostro organismo dal “letargo” invernale, che aumenta le sue funzionalità con un conseguente consumo di energia.

Il primo passo per combattere la stanchezza primaverile è quello di adottare un’alimentazione sana ed equilibrata, accompagnata da un’attività fisica regolare, che ci aiuta a bruciare energia e grassi, aumentando l’eliminazione delle tossine tramite la sudorazione e aumentando la produzione di endorfine capaci di combattere anche lo stress mentale.

Ecco 5 alimenti che possono aiutarci in questa fase di “risveglio”:

1) Germe di grano: il germe di grano è un’ottima fonte di vitamina B1. Un apporto ottimale che agisce soprattutto sul metabolismo dei carboidrati aiutandoci a trasformarli in energia!

2) Carciofi: i carciofi possiedono proprietà drenanti per il fegato e ci aiutano ad eliminare le scorie accumulate dall’organismo nei mesi invernali.

3) Kiwi: i kiwi sono ricchi di vitamina C, una vitamina fondamentale per sostenere il sistema immunitario indebolito dagli sbalzi di temperatura tipici di questa stagione e per l’assorbimento del ferro.

stanchezza primaverile

4) Uova: le uova sono fonte di vitamine del gruppo B, fondamentali perché migliorano l’assimilazione di carboidrati e proteine e partecipano attivamente ai processi metabolici di trasformazione degli alimenti in energia.

5) Peperoncino: è un vero e proprio antibiotico naturale! Ci aiuta a contrastare le infezioni dovute agli sbalzi di temperatura, rinvigorisce e tiene attivi.

In generale poi, è importante evitare gli alcolici, che depauperano vitamine e magnesio ed appesantiscono il lavoro del fegato con ripercussioni su tutta la funzionalità intestinale. Anche le sostante stimolanti come il fumo, il caffè e cibi eccessivamente grassi o fritti sono da evitare, perché producono l’effetto contrario.

Non dimenticate infine di bere molta acqua, che aiuta ad eliminare le tossine!

Infine, se la stanchezza persiste, esistono molti integratori naturali che possono aiutare il nostro organismo a superare il cambio di stagione. Clicca QUI per scoprire i prodotti del nostro Laboratorio, che hanno come obiettivo quello di ridare tono e vitalità e contrastare la stanchezza primaverile!

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO