Bufale online sulla salute: la guida per difendersi della Farmacia Ciato

0
577

Il web è ormai diventato un’interminabile fonte di notizie e informazioni : bufale, notizie false, invadono ogni giorno la bacheca dei social network e non solo.

Il rischio di imbattersi in notizie sbagliate è molto alto e questo rappresenta un problema pericoloso da parecchi anni.

Non esiste un manuale per capire come analizzare le notizie e evitare quelle false. Si tratta solo di alcuni accorgimenti che possono farvi rapidamente capire se quella che state leggendo è una notizia vera o meno.

L’Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione ha pubblicato un decalogo contro le fake news riguardanti la salute. Le persone quotidianamente pretendono di trovare notizie sul web che possano risolvere problemi di qualsiasi natura, affidandosi a “Dottor Google”, che dà loro rassicurazioni immediate oppure che li mette in allarme. La frase “L’ho letto su internet!” la sentiamo ogni giorno ed a farne i conti sono soprattutto i medici, costretti ad affrontare pazienti ansiosi a causa delle informazioni lette sul web.

Le notizie false sulla salute più diffuse riguardano i vaccini, seguiti da nutrizione, diete, bicarbonato, ecc. Sono molto pericolose in alcuni casi, in quanto allontanano le persone dalla sanità ufficiale.

Ecco quindi il decalogo dell’UNAMSI che, assieme ad una buona dose di attenzione e praticità, ti salveranno dalle notizie false sul web riguardanti la salute.

1. Verificare la fonte. Informarsi su chi sta dietro ad un sito web serve per capire quanta importanza dare alle informazioni che troviamo al suo interno.

2. Accertarsi che il sito sia costantemente aggiornato. Individuare quindi la data di pubblicazione dell’articolo in quanto spesso capita di incappare in notizie datate.

3. Evitare i “fai-da-te”. I contenuti in rete devono avere puro scopo informativo e non devono quindi sostituire in nessun modo il parere del medico o del farmacista.

4. No alle prescrizioni senza visita. Nessun medico può e deve fare una prescrizione ad una persona che non conosce e epr di più malata. Diffidare da quei siti in cui vengono indicati farmaci e terapie in base alla semplice descrizione dei sintomi.

5. Verificare che la privacy venga rispettata. Accertarsi che un sito che gestisce informazioni sulla salute, rispetti sempre la privacy dei dati dell’utente.

6. Valutare attentamente blog e forum. Spesso ci si imbatte in storie di utenti che descrivono avvenimenti che possono coinvolgere emotivamente. I racconti delle persone sono soggettivi e non sempre hanno conferme scentifiche.

7. Occhio ai motori di ricerca. Tendenzialmente le persone tendono a fermarsi alla prima pagina di risultati, ritenendo i primi siti mostrati quelli più importanti; in realtà la selezione dipende da vari fattori. Non fermatevi quindi ai primi risultati!

8. Attenzione alla pubblicità mascherata. Un sito di qualità dovrebbe tenere separate informazioni importanti e pubblicità, che dovrebbe comunque sempre essere dichiarata come tale.

9. Farmaci online sì ma solo da farmacie autorizzate. Verificate sempre che vi sia il logo identificativo della farmacia, comune in tutta l’UE. Se il sito non è legato a nessuna farmacia, non acquistare farmaci online!

10. Non cadere nella psicosi del complotto. Capita spesso nel web di cadere in notizie catastrofiche, ad esempio sull’effetto di vaccini o farmaci. Confrontatevi sempre con il vostro medico.

Per riconoscere una farmacia autorizzata online, deve essere presente il logo Europeo Identificativo (vedi foto sottostante), rilasciato dal Ministero della Salute. Online devono essere acquistabili soltanto medicinali senza obbligo di prescrizione.

Logo Europeo Farmacie Online Autorizzate

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO