Celiachia: i sintomi per diagnosticarla

0
1022

La celiachia è una malattia dell’apparato digerente che provoca danni all’intestino tenue interferendo con l’assorbimento dei nutrienti presenti nel cibo. Nello specifico, le persone affette da celiachia sono intolleranti al glutine, una proteina presente in grano, orzo, segale e tutti gli gli alimenti derivati. Nonostante ciò, se ne possono trovare tracce anche su farmaci, integratori, burro e cacao.

Vediamo insieme i sintomi che devono portarci ad indagare.

Quando una persona celiaca assume un prodotto contenente glutine, il suo sistema immunitario per reazione danneggia o distrugge i villi intestinali, ovvero le piccole protuberanze che formano la mucosa intestinale e che sono adibiti all’assorbimento delle sostanze nutritive. Se il loro funzionamento viene compromesso, l’organismo inizia a manifestare sintomi di malnutrizione nonostante si alimenti correttamente.

Tipicamente, la forma più comune di celiachia insorge durante i primi due anni di vita del bambino e può essere causata da fattori genetici oppure da motivazioni completamente differenti. I sintomi possono colpire sia l’apparato digerente che altre parti.

I sintomi nel bambino

  • gonfiore e dolori addominali
  • diarrea
  • vomito
  • costipazione
  • feci maleodoranti o di colorito anormale
  • perdita di peso e massa corporea
  • irritabilità

Problemi più gravi dovuti al protrarsi di un cattivo assorbimento delle sostanze nutritive possono portare a difficoltà di sviluppo, ritardi nella crescita, nella pubertà e difetti nello smalto dentale.

I sintomi negli adulti

  • anemia
  • affaticamento
  • dolore alle ossa o alle articolazioni
  • artrite
  • depressione
  • formicolii a mani e piedi
  • assenza di mestruazioni
  • sterilità
  • stomatite aftosa
  • dermatite

È stato confermato che la comparsa della celiachia è più frequente nelle persone che hanno parenti di primo grado a cui è stata diagnosticata la malattia. È anche comune fra persone affette da altre malattie genetiche quali la sindrome di Down e la sindrome di Turner.

In alcuni casi la comparsa della celiachia può essere causata da interventi chirurgici, gravidanza, infezioni virali o stress emotivi molto forti.

In ogni caso, i ricercatori hanno confermato che i sintomi variano molto da paziente a paziente.

È corretto seguire una dieta senza glutine anche non essendo celiaci?

Sempre più spesso si tende ad eliminare il glutine dalla propria dieta perché considerato dannoso per l’organismo. Ma questa abitudine può invece risultare sbagliata in quanto, se si inizia una dieta senza glutine senza prima aver consultato un esperto si rischia di provocare pericolose carenze relative a specifici aminoacidi e altri micronutrienti ad esempio fibre, vitamine del gruppo B, antiossidanti, ferro, selenio e magnesio.

In Farmacia Ciato trovi un intero reparto dedicato ai prodotti Gluten Free: tantissimi marchi per soddisfare le esigenze di chiunque. Scoprili subito nella sezione dedicata >> Reparto Celiachia

Commenti

commenti

chiamaci

049 687642

scrivici su whatsapp

391 7791019

RICEVI I NOSTRI INVITI AGLI EVENTI

Iscriviti adesso e riceverai tutte le offerte e le date degli eventi della farmacia