Come eliminare i pesticidi da frutta e verdura

0
328

Prima di capire come eliminare i pesticidi da frutta e verdura, è fondamentale scoprire quali sono gli alimenti più colpiti.

L’associazione ambientalista americana Environmental Working Group (EWG), ogni anno stila due importanti classifiche:

Dirty Dozen che comprende i vegetali con la maggiore concentrazione di pesticidi;

Clean Fifteen che indica la frutta e verdura con la minor concentrazione di pesticidi.

DIRTY DOZEN 2019

1 Fragole
2 Spinaci
3 Cavolo
4 Nocipesche
5 Mele
6 Uva
7 Pesche
8 Ciliegie
9 Pere
10 Pomodori
11 Sedano
12 Patate

CLEAN FIFTEEN 2019

1 Avocado
2 Mais dolce
3 Ananas
4 Piselli
5 Cipolle
6 Papaya
7 Melanzane
8 Asparagi
9 Kiwi
10 Cavolo cappuccio
11 Cavolfiore
12 Melone retato
13 Broccoli
14 Funghi
15 Meloni liscio

I pesticidi sono prodotti chimici o biologici che hanno lo scopo di proteggere la frutta e verdura da insetti e malattie. Molti di questi prodotti però possono contenere delle sostanze che sono tossiche per l’essere umano.

Come riporta Legambiente: il 34% della frutta e verdura che si consuma quotidianamente contiene residui di pesticidi. In Italia il 61% degli alimenti campionati risulta regolare e privo di residui, contro una media Ue del 54%.

GUIDA PER ELIMINARE I PESTICIDI DA FRUTTA E VERDURA

Come eliminare i pesticidi da frutta e verdura

Il primo passo per eliminare i pesticidi da frutta e verdura è lavarla bene.

Acqua: con l’acqua salata è possibile eliminare fino il 75-80% di residui di pesticidi.
Gli studi dimostrano però che l’acqua non basta, come ad esempio nel caso della paraffina o cere artificiali, trattamenti che mantengono la lucentezza della buccia di pomodori e mele: in questi casi non è possibile eliminarla solamente strofinando l’alimento sotto l’acqua fredda.

Ci sono molti prodotti in commercio per disinfettare gli ortaggi, ma forse non tutti sanno che si possono realizzare anche a casa delle soluzioni semplici e naturali che garantiscono ottimi risultati:

 1- Aceto e acqua: una soluzione economica e atossica creata con un bicchiere di aceto e due di acqua, che riduce fino al 94% i residui di sei diversi pesticidi. Dopo aver lasciato in ammollo per circa 30 minuti frutta e verdura, va risciacquata sotto il rubinetto e lasciarla in acqua pulita per ulteriori 15 minuti.

2- Bicarbonato di sodio e acqua: secondo quanto affermato dai ricercatori della University of Massachusetts sulla rivista “Agricultural and Food Chemistry”, è bene lasciare la frutta a bagno per 12-15 minuti nella miscela formata da 1L di acqua e un cucchiaio di bicarbonato, che consente di rimuovere quasi ogni traccia di pesticidi dalla buccia.

3- Limone, bicarbonato e acqua: per eliminare i residui di pesticidi si consiglia di vaporizzare sulla frutta e verdura la soluzione composta da 1 cucchiaio di succo di limone, 2 cucchiai di bicarbonato di sodio e 250ml di acqua e poi lasciare agire per una decina di minuti.

Successivamente al lavaggio, non sono da sottovalutare i metodi di preparazione di frutta e verdura, soprattutto di quella di cui non si conosce la provenienza. Pelare, sbucciare e cuocere assicurano la rimozione di buona parte dei pesticidi dalle scorze.

È noto che nel reparto ortofrutticolo della grande distribuzione c’è maggiore rischio di incorrere in frutta e verdura con una un’alta percentuale di residui di pesticidi o sostanze chimiche aggiunte, spesso utilizzate per allungare il tempo di conservazione.
A questo proposito si raccomanda di mangiare, quando possibile, frutta e verdura di coltivazione biologica (possibilmente a Km 0), in cui non vengono utilizzati pesticidi e fertilizzanti chimici.

Come eliminare i pesticidi da frutta e verdura

Seguendo questi semplici consigli possiamo assicurarci di eliminare i pesticidi da frutta e verdura, alimenti che, nonostante tutto, rimangono importanti in ogni dieta perchè ricchi di vitamine e minerali, indispensabili per la salute dell’uomo.

Frutta e verdura sono preziose alleate anche per le persone che soffrono di colesterolo alto, scopri di più nell’articolo >> Dieci cibi per abbassare il colesterolo 

 

 

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO