Paralisi del sonno: scopri come prevenire questo fastidioso disturbo

0
672
paralisi_sonno

Nell’ultimo periodo si è riscontrato un aumento di casi di paralisi del sonno da parte di persone colpite precedentemente dal virus Covid-19.

La paralisi del sonno, non può ancora essere considerata un sintomo ufficiale legato alla variante Omicron, piuttosto potrebbe essere una conseguenza relativa all’aumento del carico di stress durante la pandemia.

Paralisi del sonno: che cos’è esattamente?

La paralisi del sonno è un disturbo del sonno caratterizzato, al momento del risveglio o poco prima di addormentarsi, da una temporanea incapacità di muoversi e parlare.

La persona che soffre di paralisi del sonno è cosciente, ma ha l’impressione di essere paralizzata nei muscoli scheletrici.

Questo fenomeno non è dura molto, infatti in genere avviene solamente per pochi secondi, anche se il soggetto colpito ha la sensazione che duri molto di più.

Paralisi del sonno: quali sono i sintomi?

Il sintomo principale della paralisi del sonno è ovviamente l’incapacità di muoversi.

Tuttavia, contemporaneamente a quest’ultimo, si possono manifestare altri sintomi come:

  • Avere delle allucinazioni e percepire suoni non esistenti nella realtà (ronzii, sibili, sussurri, voci)
  • Provare intense emozioni (paura, panico, ansia)
  • Avvertire un senso di intorpidimento
  • Avere la sensazione di essere trascinato fuori dal letto o di essere sospeso in aria
  • Percepire formicolii o vibrazioni che attraversano il corpo

Paralisi del sonno: perché si manifesta?

Gli eventi che possono scatenare la paralisi del sonno sono:

  • Dormire poco, meno del dovuto
  • Affrontare un periodo di intenso stress psicologico
  • Soffrire di disturbi d’ansia
  • Assumere sostanze come caffeina, alcool, nicotina, droghe
  • Avere un sonno irregolare, inteso come addormentarsi e svegliarsi sempre ad orari diversi
  • Soffrire di narcolessia, un disturbo del sonno caratterizzato da una sonnolenza eccessiva durante il giorno o da episodi incontrollati e ricorrenti di sonno durante le ore di veglia normali

Paralisi del sonno: come prevenirla?

Per prevenire la paralisi del sonno è importante dormire a sufficienza e in modo regolare. Scopri quante ore di sonno ti servono.

Si consiglia di evitare i pisolini pomeridiani e di mangiare o bere alimenti che contengono caffeina. Scegliere, piuttosto, di assumere una camomilla a base di melissa e melatonina può aiutare ad addormentarsi più velocemente.

Inoltre, la pratica di esercizio fisico e mentale come lo yoga, può dare una mano a scaricare le energie negative e a rilassare la mente, favorendo un corretto riposo notturno. Scopri quali sport combattono ansia, stress e depressione.

Nel caso in cui nessuno di questi rimedi naturali migliorasse la situazione, è consigliabile assumere degli integratori del sonno, che aiutino ad addormentarsi più velocemente.

Eccone alcuni:

Integratore alimentare BuonSonno

buonsonno

Integratore alimentare a base di Escolzia, Valeriana e Passiflora. Biancospino e Passiflora favoriscono il benessere mentale.
Adatto per chi fatica ad addormentarsi o per chi ha un sonno agitato e di conseguenza dorme male.

 

Integratore alimentare MelaThianina 

melathianina

Integratore alimentare formulato con Magnesio, Luppolo, L-Theanina, Melatonina, Vitamina B6 e Vitamina B2. Le Vitamine B2 e B6 contribuiscono al normale funzionamento del sistema nervoso. Il Luppolo favorisce il rilassamento. Adatto per chi fatica a prendere sonno ed ha parecchi risvegli notturni.


Integratore alimentare 4Mag 

4mag

Integratore alimentare formulato con Magnesio citrato, Magnesio ossido, Magnesio bisglicinato, Magnesio gluconato, Vitamina B6 e B2. Il magnesio aiuta la muscolatura a rilassarsi. Adatto sia per l’insonnia da dolori muscolari che per stati d’ansia.


Gambe gonfie? >> Scopri come prendertene cura!

chiamaci

049 687642

scrivici su whatsapp

391 7791019

RICEVI I NOSTRI INVITI AGLI EVENTI

Iscriviti adesso e riceverai tutte le offerte e le date degli eventi della farmacia