Quello che non sapevi sulla Papaya, frutto della salute

0
72

La papaya è un frutto esotico diventato ormai molto comune e facilmente reperibile sia nei supermercati che nei negozi di frutta e verdura. Ultimamente il frutto gode di una certa fama grazie alle sue incredibili proprietà e al suo ottimo sapore, dolce e gustoso.

Ecco tutto quello che non sapevi sulla Papaya, frutto della salute

I benefici di questo frutto esotico proveniente dl centro America, sono riconosciuti soprattutto grazie alla presenza di antiossidanti (carotenoidi, vitamina C e flavonoidi). Questi ultimi fanno si che la papaya diventi il frutto n.1 per proteggere l’organismo contro l’invecchiamento cutaneo.

Ma non solo! Grazie alla presenza di queste sostanze, è perfetta anche per il trattamento contro l’acne e contro la cellulite. Nel caso di quest’ultima, entrano in gioco l’acido folico, la vitamina E e l’acqua, tutte sostanze presenti nel frutto che contrastano la ritenzione idrica e l’accumulo di lipidi.

Inoltre, la papaya è ricca di vitamina B, sali minerali (fra cui i conosciuti magnesio e potassio), enzimi proteolitici e fibre.

Per questo, la papaya merita anche di essere considerata un ottimo integratore contro i malanni stagionali in quanto è in grado di potenziare le capacità di difesa dell’organismo, stimolando l’attività della glutatione perossidasi (un enzima del nostro organismo che demolisce i radicali liberi).

La papaya previene anche l’ossidazione del colesterolo LDL che si accumula nei vasi sanguigni, prevenendo così l’insorgere di placche aterosclerotiche.

Inoltre, questo frutto della salute svolge un’azione protettiva sulla mucosa gastrica e facilita la digestione, grazie agli enzimi contenuti (papaina, caricaina). Per questo motivo consigliamo di servire la papaya anche come conclusione di pasti abbondanti.

Le fibre in essa contenute infine, lo rendono un frutto perfetto per il benessere intestinale ma anche per il benessere cardiocircolatorio: una dieta ricca di fibre infatti aiuta a ridurre i livelli di colesterolo LDL.

Come scegliere la papaya perfetta?

Al giorno d’oggi la papaya risulta disponibile 365 giorni l’anno anche se bisogna fare attenzione se si vuole scegliere quella giusta ed evitare quelle eccessivamente acerbe. Per sapere se il frutto è sufficientemente maturo basterà notarne il colore esterno: se sarà tendente all’arancione e ad un delicato tocco vi appare morbida, allora il frutto è maturo e pronto per essere mangiato. Se invece il colore esterno tende al verde con qualche macchia gialla, sarà necessario attendere qualche giorno prima di mangiare la papaya, conservandola a temperatura ambiente. Se invece appare completamente verde e dura al tatto, allora è meglio evitare di acquistarla oppure conservarla in una busta assieme ad altra frutta e lasciarla maturare.

Con quali piatti abbinarla?

La papaya si presta benissimo a tantissimi piatti diversi, dai primi, ai secondi fino ai dolci e alle bevande! Per assaporarne al meglio il gusto e godere appieno di tutte le proprietà, consigliamo di mangiarla da sola. Essa ha ben tre parti commestibili: i semi, la polpa e le foglie.

I semi si mangiano e anzi sono la parte del frutto più ricca di sostanze benefiche. Possono essere macinati e aggiunti ai nostri piatti oppure assorbiti assieme ad un bicchiere di succo. Possono anche essere bolliti in acqua una volta macinati, creando così un infuso sano e naturale al 100%.

Le foglie invece possono essere cucinate come una qualsiasi verdura a foglia verde, facendolo bollire in acqua salata.

Come detto sopra, la papaya è ottima sia come sostegno alle difese dell’organismo sia come antiossidante.

In Farmacia Ciato potrai trovare un integratore di Papaya Fermentata, perfetto per sostenere l’organismo in questo periodo dell’anno.

Puoi acquistare l’integratore del Laboratorio della Farmacia anche nel nostro negozio online >> Integratore Papaya Fermentata

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO