Mal di schiena: vero o falso? Scopri quali convinzioni sono realmente corrette!

0
2791
articolo_maldischiena
mal di schiena

Il mal di schiena è il più comune disturbo muscolo scheletrico, di cui circa l’80% della popolazione soffre almeno una volta nella vita. Si tratta di un segnale che il corpo invia per indicare che qualcosa, a livello della colonna vertebrale, non funziona correttamente.

Il mal di schiena può essere di diverse tipologie e causato da diversi fattori. Tra i più comuni: obesità, abitudini di vita ed alimentari scorrette, nevrosi e postura.

Per prevenire e combattere il mal di schiena, non solo è fondamentale prestare attenzione alle proprie attività quotidiane, ma è altrettanto importante essere correttamente informati. Purtroppo sul mal di schiena esistono spesso convinzioni errate basate su concetti obsoleti o privi di fondamento.

Mal di schiena: cerchiamo dunque di fare un po’ di chiarezza! Quali credenze sono attendibili e quali invece non sono corrette?

1. Guardare il cellulare mentre camminiamo o a lungo quando stiamo seduti non è salutare per la postura

Vero. L’uso smodato dello smartphone è un errore fatale per la schiena. Tenere spesso e a lungo la testa abbassata impone alle prime vertebre della colonna uno sforzo enorme.

2. Esistono oltre 30 possibili cause di mal di schiena

Vero. In linguaggio clinico si parla di lombalgia come di una patologia idiopatica e multifattoriale, ovvero: di cui nella maggior parte dei casi non è possibile definirne con certezza la causa d’insorgenza e le cause d’origine sono molto numerose (fisiche, psicologiche, sociali, ecc.).

3. I farmaci antinfiammatori aiutano a guarire il mal di schiena

Falso. I medicinali sono utili soltanto nella fase acuta per alleviare il dolore ma non agiscono sulle cause che hanno dato origine al mal di schiena. Assumere antidolorifici potrebbe erroneamente portare a pensare di essere guariti dal mal di schiena. Inoltre l’assenza di dolore potrebbe indurre a compiere movimenti bruschi o a cimentarsi in attività lavorative pesanti, con il rischio di aggravare ulteriormente la situazione.

4. Il riposo favorisce la guarigione

Falso. Quando all’origine del mal di schiena non ci sono importanti lesioni alle strutture della colonna vertebrale, un riposo eccessivo non solo potrebbe rallentare il recupero ma, risultare addirittura dannoso in quanto un’immobilità prolungata indebolisce ossa e muscolatura. È corretto dunque riprendere gradualmente le normali abitudini, sempre senza sforzarsi troppo ed ascoltando il proprio corpo.

5. La scelta di un materasso rigido è fondamentale

Falso. Il mal di schiena che accompagna il risveglio di milioni di persone è dovuto principalmente alla posizione assunta durante il sonno. Minore impatto ha invece la tipologia di materasso, che comunque dev’essere compatto (né troppo rigido né troppo molle) e di buona qualità.

6. Lo stress può essere la causa del mal di schiena

Vero. Le tensioni emotive contribuiscono a contrarre la muscolatura paravertebrale, diminuendone l’elasticità.

7. Rimanere in piedi troppo a lungo può causare il mal di schiena

Vero. Le posizioni ferme mantenute a lungo possono far insorgere piccoli fastidi alla parte bassa della schiena. Variare spesso posizione consente di riposare una parte della muscolatura evitando che questa si contragga eccessivamente.

8. Il fumo di sigaretta può causare il mal di schiena

Vero. Se il movimento è l’ossigeno della colonna vertebrale, altrettanto non si può dire per il fumo che, diminuendo l’ossigenazione dei tessuti, rende la muscolatura lombare meno prestante.

9. La corsa sollecita eccessivamente la schiena, peggiorando la situazione

Falso. Anche se la ripetizione continua di microtraumi potrebbe contribuire ad acuire il dolore lombare, se svolta in progressione e con regolarità, la corsa non è assolutamente pericolosa per la schiena.
Ovviamente lo sforzo dev’essere commisurato alla propria condizione fisica e la scelta di abbigliamento e calzature adatta per non ostacolare i movimenti e proteggere schiena ed articolazioni dagli impatti col terreno.

10. Rimanere seduti troppo a lungo aumenta il dolore

Vero. Soprattutto quando si assume una posizione scorretta che viene mantenuta per molte ore consecutive.
Per questo motivo, chi fa un lavoro sedentario ha lo stesso rischio di contrarre il mal di schiena come un lavoratore costretto a sforzi pesanti. Alcuni consigli: utilizzare una sedia con un buon sostegno a livello lombare, variare spesso posizione, alzarsi in piedi e camminare per qualche minuto.

11. I tacchi alti sono dannosi per la schiena

Vero. Le scarpe con tacchi superiori ai 4-5 centimetri spostano in avanti il baricentro del corpo. Per mantenere l’equilibrio, tale posizione dev’essere compensata da un inarcamento lombare che altera la distribuzione dei carichi sui dischi vertebrali. Si consiglia quindi di indossare scarpe comode, con tacco basso e con solette anatomiche.

Soffri di mal di schiena? >> Prenota il tuo posto al Postural Day!

chiamaci

049 687642

scrivici su whatsapp

391 7791019

RICEVI I NOSTRI INVITI AGLI EVENTI

Iscriviti adesso e riceverai tutte le offerte e le date degli eventi della farmacia