Vitamina C: i cibi migliori per assumerla

0
473

Siamo sempre stati convinti che il cibo con la vitamina C per eccellenza fossero le arance, ma è davvero così? In realtà ci sono altri ortaggi che ne contengono decisamente di più! Sembra assurdo, ma molta frutta e verdura che conosciamo per essere piena di vitamina C ne possiede meno di altri cibi che passano più inosservati.

Sono moltissimi gli effetti benefici della vitamina C:

  • ci aiuta ad assorbire meglio il ferro: è consigliato associare il succo di arancia o limone ad alimenti ricchi di ferro come legumi e verdure a foglia verde
  • stimola le difese immunitarie: assumere la vitamina C attraverso il cibo e nelle giuste dosi è consigliato per alleviare i sintomi del raffreddore. Per assimilare meglio la vitamina è importante che succhi come la spremuta d’arancia vengano bevuti subito, o nel caso di altri alimenti siano consumati crudi o con cotture molto veloci. La vitamina C infatti è termolabile, viene distrutta dal calore
  • rafforza le difese immunitarie
  • grazie alle proprietà antiossidanti, protegge la pelle dai raggi ultravioletti e limita l’invecchiamento cellulare

Sfrutta frutta e verdura per realizzare delle ottime acque aromatizzate, sane e dissetanti >> ACQUE AROMATIZZATE

Vitamina C: la classifica dei cibi che ne contengono di più

Ecco per voi una lista di alcuni degli alimenti da consumare per fare incetta di questa preziosissima vitamina, dal meno ricco al più ricco.

10. Arance

Eccole qui, le famose regine della vitamina C. Nonostante la loro fama, si trovano alla fine di questa classifica, anche se sono buone e dissetanti. È anche vero che una spremuta d’arancia possiede 50 mg di vitamina C, che corrisponde a oltre l’80% della razione giornaliera raccomandata.

9. Spinaci (crudi)

Salendo in classifica, troviamo gli spinaci: ricchi di vitamine e sali minerali, dispongono di proprietà antiossidanti, depurative e lassative. La vitamina C contenuta dagli spinaci (54 mg ogni 100 gr) consente già al corpo di assorbirne anche il ferro.

8. Fragole

Le fragole sono quasi a pari merito con gli spinaci, con 54 mg per 100 grammi di vitamina C per sole 27 calorie. Contengono però inoltre il manganese, importante per la crescita delle ossa e delle articolazioni, per la sintesi del collagene e per il metabolismo di alcuni ormoni proteici.

7. Broccoli, cavoli e cavolfiori

Questi ortaggi sono perfetti per la dieta e per la salute, con il loro grande apporto di vitamina C e le pochissime calorie.

Il broccolo contiene 110 mg di vitamina C in 100 gr di prodotto crudo, scendendo a 86 mg se bollito; i cavoletti di Bruxelles ne contengono 81 mg da crudi, 52 per 100 gr cotti; il cavolfiore crudo ne contiene 59 mg ogni 100 gr. Ricchi di sali minerali e vitamine del gruppo B, contengono anche il sulforafano, una sostanza che previene la crescita di cellule cancerogene.

6. Kiwi

Il kiwi è uno tra i frutti mangiati dagli italiani più ricchi di vitamina C: ben 92,7 mg per 100 grammi, ovvero il 154,5% della razione giornaliera raccomandata.

5. Rucola

Con pochissime calorie e grande fonte di minerali, vitamine e antiossidanti, la rucola ha buoni valori nutrizionali oltre ad essere molto consigliata durante le diete. In 100 gr di rucola sono presenti 110 mg di vitamina C.

4. Peperoni

I peperoni rossi e gialli sono davvero importanti per una dieta equilibrata: oltre ad avere poche calorie, contengono betacarotene, vitamine del gruppo B, e sali minerali come potassio, ferro, magnesio e calcio. Su 100 gr di peperoni crudi ci sono 166 mg di vitamina C, mentre la vitamina scende a 116 mg se cotti.

3. Ribes

Arriviamo infine sul podio della classifica: i ribes contengono un elevato quantitativo di vitamina C (200 mg per 100 gr) e, grazie alla forte presenza di acido folico e vitamina A ed E, sono tra i frutti più utili all’organismo. Gli antiossidanti contribuiscono a proteggere la pelle dall’invecchiamento, e possono essere usati anche per combattere l’anemia.

2. Guava

La guava ha un alto contenuto di vitamina C (243 mg per 100 gr) anche se la maggior parte di questa si trova nella buccia e nel mesocarpo esterno. Si può mangiare a spicchi, rigorosamente senza semi e senza buccia, ma va assunto con moderazione per via del suo potere lassativo!

1. Uva

Ecco la campionessa incontrastata: l’uva è la vincitrice di questa classifica. Il suo succo contiene 340 mg di vitamina C per 100 gr, ed è molto indicato nelle diete disintossicanti e depurative. Ha molti sali minerali e vitamine del gruppo A e B, fungendo quindi da antiossidante.

chiamaci

049 687642

scrivici su whatsapp

391 7791019

RICEVI I NOSTRI INVITI AGLI EVENTI

Iscriviti adesso e riceverai tutte le offerte e le date degli eventi della farmacia